mercoledì 11 settembre 2013

bucce di anguria marinate


Nonostante le dimensioni ingombranti e il peso a volte eccessivo delle nostre angurie, le difficoltà di trovare lo spazio in frigo e i sacchetti della spazzatura che regolarmente colano e si bucano sotto il peso delle bucce, nessuno di noi qui a Palermo può farne a meno, non solo perchè è buonissima ghiacciata a fine pasto ma soprattutto perchè è tradizione in tutte le case preparare il gelo, tipico dolce siciliano, che ho già postato qui.
Mai avrei pensato di potere utilizzare la buccia, fino a quando ho letto questa ricetta su una rivista francese di cucina.
L'ho provata con grande curiosità ma senza grandi aspettative, tanto devo gettarla, mi sono detta e invece il risultato è stato sorprendente. 
Provatela e fatemi sapere cosa ne pensate.



500 gr. di buccia di anguria (solo la parte bianca)

Per la salamoia:
500 ml di acqua
50 gr. di sale grosso

Per la marinata: 20 cl. di aceto di vino bianco
10 cl di acqua
150 gr. di zucchero di canna
2 bacche di cardamomo
1 chiodo di garofano
1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato

Ripulite accuratamente la buccia dell'anguria dalla polpa e dalla parte verde. 
Tagliatela a cubetti, mettetela in una pentola, copritela d'acqua e cuocetela per 5' dall'inizio del bollore. 
Preparate la salamoia mescolando bene acqua e sale grosso.
Scolate la buccia di anguria e mettetela in un contenitore con la marinata. Coprite e conservate in frigo fino al giorno dopo.
Il giorno dopo sciacquatela molto bene, rimettetela in pentola, coprite con acqua a filo e cuocete a fuoco basso per 45'.
Nel frattempo preparate la marinata mescolando acqua, zucchero, aceto e le spezie chiuse in una garzetta. Mescolate bene su fuoco basso fino a quando lo zucchero si sarà dissolto.
Aggiungete la buccia scolata alla marinata e cuocetela altri 45', sempre a fuoco molto basso. 
Conservatela in frigo un paio di giorni prima di gustarla (a temperatura ambiente) come accompagnamento di un secondo grigliato di carne o di pesce. Io l'ho mangiata con un filetto di salmone al forno condito con sale e pepe ed l'ho trovata strepitosa. 

8 commenti:

  1. Questa è una novità! Sapevo della zuccata, ma la buccia dell'anguria in versione salata mi mancava... curiosa me!

    RispondiElimina
  2. Interessante, mi manca del tutto questa esperienza!
    Mi piacerebbe studiarci qualche abbinamento, magari per un piatto unico, e di matrice indiana, in sostituzione ad un chutney, al quale peraltro si avvicina quanto a dolcezza, acidità e pure speziatura.

    Saluti liguri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'idea è proprio quella del chutney! ;)

      Elimina
  3. Che ricotta particolare: non avevo mai letto nulla con la buccia dell'anguria!
    Hai un blog stupendo, così fresco e pulito. Mi sono unita ai tuoi fan così non ti perdo di vista, se ti va passa da me^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, sono passata da te! Complimenti!! =)

      Elimina
  4. Uhaoo! Questa idea mi piace proprio tanto, approfitto delle ultime angurie dolci :-) Complimenti, sul tuo blog ci sono tante ricette molto interessanti, da oggi ti seguirò :-)
    Alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho appena comprato un bel pezzo di anguria per farne una piccola scorta per l'inverno. Proprio buona!

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!