sabato 2 febbraio 2019

pan d'arancia


Di pan d'arancia esistono innumerevoli versioni: col burro, con l'olio, con il solo succo o con le arance intere frullate, con la pasta d'arancia...
Non so sinceramente se esista una ricetta originale ma so che il pan d'arancia che normalmente si trova nelle nostre pasticcerie non mi piace perché ha un aroma e un colore a volte troppo intensi, dovuti probabilmente ad essenze e coloranti.
Vi do la mia versione, delicata e profumatissima.


3 uova
100 g di zucchero
una piccola arancia
100 g di bucce di arancia candite
100 g di farina 00
50 g di farina di mandorle
due cucchiaini di lievito
un pizzico di sale
75 ml di olio di semi di arachidi

per la glassa:
succo di arancia q.b.
100 g di zucchero a velo

Pelate a vivo l'arancia e pesatene 100 g.
Separate i tuorli dagli albumi.
Montate a neve non troppo ferma gli albumi con 50 g di zucchero.
In un mixer riunite i tuorli, lo zucchero, la polpa d'arancia e l'arancia candita.
Frullate fino ad attenere una pasta abbastanza liscia ed omogenea.
Aggiungete le farine, il lievito e il sale e frullate qualche secondo per amalgamarle bene.
Trasferite il composto in una ciotola e incorporate delicatamente gli albumi, mescolando con una spatola con movimenti dall'alto verso il basso.
Imburrate e infarinate uno stampo da plum cake, versatevi l'impasto e informate in forno già caldo a 175° per 30' circa.
Verificatene la cottura con la prova stecchino.
Lasciatelo intiepidire e poi sformatelo.
Preparate la glassa mescolando lo zucchero con il succo di arancia versandolo poco alla volta.
La glassa dovrà essere fluida ma abbastanza consistente.
Versatela sul dolce ormai freddo e lasciatela asciugare.
Il pan d'arancia si mantiene morbido e fragrante per giorni se ben coperto.




Nessun commento:

Posta un commento

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!