Giulia mi ha convinto così:

Giulia mi ha convinto così:"Ale ascolta i tuoi amici, puoi benissimo farli felici, vogliamo solo foto e ricette e risparmiaci le paginette, così non devi essere spiritosa... ma una cuoca fantasiosa. Quanto ci vuole perchè ti convinci? Accontentaci, perdinci!"



martedì 29 ottobre 2013

mini cotognate allo zenzero

Ho sempre detestato la cotognata. Mamma ce la propinava tutti gli anni. Ho il ricordo di quei cubotti di cotognata messi ad asciugare sui canovacci in cucina e ricoperti di zucchero, dolce su dolce... 
Se ho deciso di comprare qualche mela cotogna è stato solo per un attacco di nostalgia e soprattutto per far conoscere ai miei figli un dolce che, piaccia o non, fa comunque parte della nostra tradizione culinaria
Ho apportato qualche piccola modifica alla ricetta della mamma ed ecco la mia versione:



mele cotogne
zucchero
zenzero fresco
limone

Coprite le mele cotogne intere e con tutta la buccia con acqua fredda, ponetele sul fuoco e cuocetele fino a quando saranno tenere.
Scolatele (ma conservate l'acqua), eliminate bucce e torsoli che rimetterete in pentola nell'acqua di cottura (se volete preparare anche la gelatina).
Passate al setaccio la polpa e pesatela. 
Io, a 300 g. di polpa ho aggiunto 200 g. di zucchero, il succo di un limone e un cucchiaino di zenzero fresco grattugiato.
Ponete sul fuoco e cuocete per circa 15' sempre mescolando.
Versate il composto in piccoli stampi in silicone (andranno benissimo quelli per i cioccolatini) e attendere qualche ora che solidifichi (se il quantitativo è maggiore, maggiori saranno i tempi di cottura).
La mamma le teneva per giorni ad asciugare su un telo passandole nello zucchero più volte. Per una come me che non ama i dolci troppo dolci erano immangiabili!
Io mi sono limitata a passarle solo una volta nello zucchero dopo averle fatte asciugare per un giorno su un telo pulito (cambiando spesso posizione e rigirandole di tanto in tanto).
Il quantitativo ridotto di zucchero, l'aggiunta del succo di limone e dello zenzero hanno cambiato decisamente il gusto che tanto detestavo, rendendole veramente piacevoli.




Se volete preparare anche un'ottima gelatina, con cui ad esempio lucidare i dolci, fate bollire a lungo l'acqua di cottura delle mele cotogne con le bucce e i torsoli. Filtratela, aggiungete lo stesso quantitativo di zucchero e rimettetela sul fuoco per un'ora circa. 

2 commenti:

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!