Giulia mi ha convinto così:

Giulia mi ha convinto così:"Ale ascolta i tuoi amici, puoi benissimo farli felici, vogliamo solo foto e ricette e risparmiaci le paginette, così non devi essere spiritosa... ma una cuoca fantasiosa. Quanto ci vuole perchè ti convinci? Accontentaci, perdinci!"



venerdì 25 ottobre 2013

American breakfast: bagels integrali con uova in camicia, salsa piccante e composta di mango e ananas

Rischiavo di non fare in tempo questo mese per l' MTC. Ogni giorno 1000 cose da fare e alla fine il mio brunch l'ho fatto un lunedì ad ora di pranzo, più lunch che brunch considerata l'ora....
Partendo dalla meravigliosa ricetta di Roberta di uova alla benedict con salsa olandese, ho pensato ad un bagels con farina integrale macinata a pietra e una salsa di pomodoro piccante.
Frutta fresca e granola home made e l'immancabile caffè americano con cui inizio ogni mia giornata.




Per i bagels:
500 g. di farina per pane (io ho usato una farina integrale macinata a pietra con il 20% di farina di tumminia)
350 ml. di acqua (la mia farina assorbe molto, voi partite con 250 e aggiungete se necessario, poco alla volta)
10 g. di lievito di birra
1 cucchiaino di malto d'orzo
1 cucchiaino di sale


Preparate un lievitino con 50 ml. di acqua in cui avrete sciolto il lievito, l'orzo e aggiungete tanta farina quanto ne serve per avere una cremina consistente. Coprite e lasciate fermentare circa mezz'ora. Quando vedrete apparire le bollicine in superficie e sarà aumentato il volume, mettete il resto della farina nella ciotola dell'impastatrice (o a fontana se impastate a mano), aggiungete il lievitino e cominciate ad impastare aggiungendo l'acqua. Alla fine incorporate il sale. Dovrete ottenere un panetto liscio e morbido. Lasciate lievitare fino al raddoppio.
Dividete in porzioni da 40 g., formate delle palline e lascia
te riposare 15'. Praticate un foro al centro di ogni pallina e, facendola roteare intorno al dito , allargate il buco.
Lasciate riposare le ciambelline circa mezz'ora. 
Accendente il forno a 200°. 
Riempite una pentola con abbondante acqua, portatela ad ebollizione e calate 2-3 ciambelline alla volta. Dopo  2' scolatele e sistematele su un canovaccio pulito. Cuocetele tutti allo stesso modo poi spennellatele con albume leggermente battuto e cospargetele con semi a piacere (sesamo, papavero, zucca, lino....) Infornate per 15' circa.

Per la salsa 


4 pomodori maturi
1 falda di peperone rosso
1 carota
1 piccola costa di sedano
1 piccola cipolla
olio EVO
una noce di burro
sale, zucchero e tabasco qb
Tagliate a pezzi i pomodori, tritate cipolla, carota, sedano e peperone e rosolarli a fuoco vivo per qualche minuto. Aggiungete due cucchiaini di zucchero e lasciate caramellare ancora un po'.
Aggiungete dell' acqua, riportate a bollore e abbassate la fiamma. Cuocete a fuoco basso fino a quando le verdure saranno tutte ben cotte
Passate al setaccio, rimettete in padella e se necessario lasciate asciugare un po' a fiamma viva. Aggiungete il burro e alla fine il tabasco (abbondante).

Per la composta di frutta (a persona):
100 g. di polpa di ananas fresco
100 g. di polpa di mango

Frullate non completamente la frutta lasciando dei pezzetti interi.



Per la granola:
100 g. di fiocchi d'avena
1 cucchiaio di semi di girasole
1 cucchiaio di semi di lino
1 cucchiaio di nocciole tritate
1 cucchiaio di mandorle tritate
2 cucchiai di frutta tropicale disidratata (oppure uvetta e arancia)
un pizzico di sale
2 cucchiai di olio di semi di girasole
75 g. di miele liquido
1/2 cucchiaino di cannella in polvere

Mettete i fiocchi d'avena in una ciotola. Bagnateli con 3 cucchiai di acqua calda. Mescolate nìbene e lasciate riposare un paio di minuti.
Mescolateli ai semi, alla frutta secca, al sale e alla cannella.
Aggiungete l'olio e il miele. Mescolate bene e disponete in unico strato in una teglia rivestita di carta forno.
In forno a 150° per 30' circa, mescolando ogni 10' per evitare che possa bruciare in alcuni punti. Lasciate raffreddare.

Per l' uovo in camicia:
In un pentolino portate ad ebollizione l'acqua con un cucchiaino di sale. Rompete l'uovo in una ciotolina e dopo aver abbassato la fiamma (leggerissima ebollizione) versate l'uovo nell'acqua. 
Cuocete 3-4' poi scolateli delicatamente.

Tagliate i bagels a metà, tostatene la parte interna (su una piastra).
Sistemate dentro il bagel un uovo, nappate con la salsa piccante e servite con la composta di frutta e granola e col caffè bollente.



Con questa ricetta partecipo all'MTC di ottobre




10 commenti:

  1. Ale sei una "potenza"!!! nonostante i 1000 e più impegni ogni giorno sei riuscita a fare una colazione Americana perfetta..... !!! quei bagle con la farina integrale.... li dovrò provare ...baci e buon compleanno a te e consortolo :D, Flavia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Flavia grazie per i complimenti e per gli auguri ma....a quale compleanno ti riferisci?

      Elimina
  2. Quasi allo scadere... ma meglio tardi che mai! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questo cambio di stagione mi ha rallentato......

      Elimina
  3. Ma che è sta storia del compleanno? Quando fu? Chi fu?
    Ricetta perfetta, come sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fina. Tu mi hai fatto ripensare ai bagels.... ;)

      Elimina
  4. E io non posso far altro che ringraziarti per aver non solo trovato il tempo di partecipare, ma anche di averlo fatto con tanto entusiasmo, con una ricetta pensata in ogni suo singolo ingrediente, con la bonta' della farina integrale macinata a pietra e della granola fatta in casa. Trovo che la salsa dolce e piccantina si sposi benissimo con l'uovo e il pane integrale. Una proposta davvero splendida, Ale, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Roberta. Considerato che la prima colazione è il mio pasto "sacro" , non potevi farmi regalo più grande!

      Elimina
  5. A gara finita, posso confessare che questa sarebbe stata la proposta che avrei fatto io. ci sono i i bagels, che sono la mia passione-e li avrei fatti piccolini, proprio come i tuoi. C'è il caffè americano che è l'unico caffè che beva e che mi piaccia e con cui, al pari di te, inizio le mie giornate; c'è una salsa leggera ma di gran sapore, con quelle note piccanti che di nuovo mi piacciono; e c'è l'unica apertura alla cucina salutista che avrei concesso ad una colazione del genere, vale a dire la granola, che è tanto buona da far dimenticare che fa anche bene. Insomma, mi rendo conto che è come se stessi commentando il "mio" american breakfast e farti i complimenti mi riesce un po' imbarazzante ;-) ma te ti meriti tutti ed anche qualcuno di più, legato alla precisione dell'esecuzione, dove, ahimè, finiscono le affinità. Ma imparerò ben qualcosa, a suon di guardare 'ste meraviglie??? grazie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ale grazieeee!!! Leggere il tuo commento mi riempie di gioia! =)

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!