mercoledì 16 marzo 2016

ravioli al vapore

Quando c'era il ristorante cinese sotto casa era nostra abitudine mangiare cinese almeno una volta a settimana e i ravioli al vapore erano tra i miei piatti preferiti. 
La mia recente visita a Milano in occasione di Identità Golose mi ha regalato emozioni, nuovi stimoli, nuove amicizie e....un cestello per cucinare al vapore!
Potevo non inaugurarlo con i classici ravioli al vapore?
Ho azzeccato la forma solo dopo averne rovinati una ventina ma erano tutti comunque buonissimi!! 



per una quarantina di ravioli:
250 g di farina 0
125 g di acqua tiepida
una presa di sale
250 g di macinato di maiale
60 g di porro
60 g di cavolo verza
una carota
un cucchiaio colmo di zenzero fresco grattugiato
2 cucchiai di salsa di soia

Impastate la farina col sale e l'acqua fino ad ottenere un impasto liscio e molto elastico.
Lasciatelo riposare per almeno mezz'ora avvolto nella pellicola o coperto da una ciotola capovolta.
Nel frattempo tritate finemente la carota, il porro e il cavolo. Schiacciate lo zenzero tra due cucchiai per ricavarne il succo.
Impastate bene con le mani il macinato con tutti gli ingredienti aggiungendo anche la salsa di soia e poco sale.
Il ripieno potete anche prepararlo il giorno prima e conservarlo in frigo.
In tutti i tutorial che ho visto di divide l'impasto in piccole porzioni che poi si stendono in dischi sottili. 
Io ho preferito dividere l'impasto in due, e ho steso una porzione alla volta molto sottile (1 mm) e poi con un coppapasta da circa 8 cm ho ricavato tanti cerchi. 
Mettete al centro di ogni disco una polpettina allungata di ripieno, compattandola bene e poi chiudete il raviolo creando delle piegoline su uno solo dei lembi, sigillandolo sull'altro.
Dalla fotografia forse si capisce.
Devo assolutamente imparare a girare dei tutorial perchè mi rendo conto che per determinate cose non basta spiegare, bisogna vedere.
Comunque sia, se digitate su google "tutorial ravioli al vapore" vi si aprirà un mondo!
Una volta formati tutti i ravioli disponeteli dentro i cestelli in bambu.
Conviene mettere sempre una foglia di lattuga o di verza sul fondo per evitare che i ravioli si attacchino ai listelli e possano poi bucarsi.
Portate a bollore dell'acqua in una pentola che abbia lo stesso diametro del cestello e poi posizionate il cestello sopra.
Cuocete i ravioli per circa 10'.
Serviteli con salsa di soia o con una salsa agrodolce.
La mia la trovate QUI



P.S. Prometto a breve foto decenti e magari anche un tutorial (prima devo corrompere uno dei miei figli per farmi spiegare come fare le riprese e montarle!)


2 commenti:

  1. Li avevo visti su fb e già li avevo trovati stupendi...ora viene voglia di cucina cinese!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sono pure facili!! Dovrei farli più spesso. A casa sono piaciuti tantissimo!! =)

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!