Giulia mi ha convinto così:

Giulia mi ha convinto così:"Ale ascolta i tuoi amici, puoi benissimo farli felici, vogliamo solo foto e ricette e risparmiaci le paginette, così non devi essere spiritosa... ma una cuoca fantasiosa. Quanto ci vuole perchè ti convinci? Accontentaci, perdinci!"



martedì 24 aprile 2012

madeleines di ricotta con asparagi

Realizzare un piatto nuovo e poterlo condividere con chi mi sta vicino o virtualmente con chi mi segue su questo blog è cosa che mi
dà grande gioia. Se poi riesco a far felice anche l'amica celiaca lavoratrice e per nulla cuoca che senza di me mangerebbe sempre le solite cose, beh....è proprio il massimo!! 
Da qualche altra parte ho già ringraziato la mitica Stefania che mi ha aperto gli occhi sul mondo della celiachia e qui la ringrazio di nuovo perchè queste madeleines sono la mia versione salata dei suoi meravigliosi muffins ricotta e gocce di cioccolato che ho già preparato due volte e che qui a casa hanno fatto un volo. Provateli! Ne vale la pena!!




Per circa 25 madeleines o minimuffins:
300 gr. di ricotta di pecora
3 uova
3 cucchiai di parmigiano grattugiato
3 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di lievito per torte salate
50 gr. di fecola di patate
50 gr. di farina di riso
1/4 di porro
1/2 mazzo di asparagi


Tritare il porro e affettare sottilmente gli asparagi. Cuocerli insieme al porro con poco olio e.v.o. agiungendo poca acqua o brodo. Salare.
Separare i tuorli dagli albumi e montare questi ultimi a neve . Con le stesse fruste lavorare bene la ricotta, aggiungere i tuorli, sale, pepe e parmigiano. Amalgamare anche gli asparagi lasciati intiepidire e alla fine incorporare gli albumi con una spatola evitando di smontarli.
Versare il composto a cucchiaini negli appositi stampi (io uso quelli in silicone e sono comodissimi) e infornare in forno caldo a 200° per 15' circa.

8 commenti:

  1. Mi sembrano buonissime! Le proverò ma in versione cupcake... nn ho lo stampo per le madeleines (sono scandalosa!)
    Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
  2. ma che meraviglia... idea superlativa ...

    RispondiElimina
  3. Sei una donna straordinaria e sono io che ringrazio te! :***

    RispondiElimina
  4. Ma che carine! io comprai un libro sulle madeleines edito da bibliotheca culinaria, e un giorno feci un aperitivo solo madeleines.
    La più buona fu salmone e rucola, ma la tua... che delizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriano, sai che quel libro ce l'ho anch'io? Troppo carino!

      Elimina
  5. Veramente belli e presumo buoni!!!
    Hai usato asparagi grossi o quelli sottili? Le polveri vanno amalgamate prima degli albumi?
    Grazie
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesca, avevo un mazzo di quelli grossi ma la prossima volta li farò con quelli sottil che hanno un gusto più deciso. Decisi tu se li vuoi più o meno delicati.
      Si, gli albumi alla fine, dopo le polveri. Ciao!!

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!