Giulia mi ha convinto così:

Giulia mi ha convinto così:"Ale ascolta i tuoi amici, puoi benissimo farli felici, vogliamo solo foto e ricette e risparmiaci le paginette, così non devi essere spiritosa... ma una cuoca fantasiosa. Quanto ci vuole perchè ti convinci? Accontentaci, perdinci!"



domenica 29 aprile 2012

crostata mandorle e arancia

E' ufficiale!! Da due giorni sono a dieta. Lo so, lo dico già da un paio di mesi ma questa è la volta buona. Manca poco più di un mese all'inizio della stagione estiva e non posso più rinviare. Niente carboidrati per un po' e, tanto per soffrire ancora di più, ho  finalmente trovato la teglia da baguettes che cercavo da un anno e non posso (non devo!) provarla. Vuol dire che la nasconderò e la tirerò fuori solo al raggiungimento del peso forma. 
Per mettermi ulteriormente alla prova ho ceduto alle richieste dei miei figli (una crostata con marmellata e gli immancabili tortini dal cuore morbido), ho preparato una torta panna e fragoline da portare a cena da un amico e una cioccolattosa richiesta di un'amica. Per non farmi mancare le tentazioni h preparato pure questa crostata che non facevo da almeno 10 anni ma che ricordavo essere buonissima. Avevo mandorle e arance da smaltire.....Ora devo trovare qualcuno che faccia fuori la torta al più presto!




Per la frolla:
400 gr. di farina 00
200 gr. di burro
150 gr. di zucchero semolato
2 cucchiaini di lievito per dolci sciolto in un cucchiaio di cognac
un pizzico di sale
3 tuorli
la buccia grattugiata di un limone


Per il ripieno:
200 gr. di mandorle pelate tritate finemente (io uso direttamente la farina di mandorle)
100 gr. di zucchero
il succo di un'arancia
3 albumi
la buccia grattugiata di un limone


Preparate la frolla e lasciatela riposare mezz'ora in frigo. Mescolate mandorle, zucchero e tanta acqua tiepida q.b. per ottenere una cremina che lascerete sobollire qualche minuto. Togliete dal fuoco e aggiungete il succo d'arancia, la buccia di limone e gli albumi montati a neve.
Stendete la frolla e ricoprite il fondo di una teglia da crostata. Riempite col composto di mandorle e completate con un "grigliato" di frolla. In forno a 200° per 30' circa.

3 commenti:

  1. che meraviglia di prima mattina buon ponte

    RispondiElimina
  2. Io non sarei riuscita a resistere!!! Che tenacia!
    Non mollare! Un abbraccio, Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Resisto, resisto....sono a meno 3 kg!!

      Elimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!