Giulia mi ha convinto così:

Giulia mi ha convinto così:"Ale ascolta i tuoi amici, puoi benissimo farli felici, vogliamo solo foto e ricette e risparmiaci le paginette, così non devi essere spiritosa... ma una cuoca fantasiosa. Quanto ci vuole perchè ti convinci? Accontentaci, perdinci!"



lunedì 5 marzo 2012

"strudel" di patate e spinaci

Un pomeriggio veramente produttivo quello di sabato scorso. Nessun impegno particolare, uomini alla partita, figlia con le amiche. Non essendo capace di oziare mi sono dedicata alla cucina (che novità!)
La chiffon cake postata ieri, che non facevo da anni e di cui mi era venuta voglia (ho pensato alla prima colazione della domenica...), i tortini al cioccolato (che se mio figlio non li trova in congelatore mi uccide....) e magari qualcosa da mangiare per cena perché non si vive di soli dolci (almeno io)! 
A casa avevo tutti gli ingredienti per questo piatto (a cui pensavo da tempo) e così ho deciso di prepararlo.


Per 6 persone:
1 kg. di patate vecchie
250 gr. di farina di semola di rimacinato
2 uova
1 kg di spinaci (già mondati)
burro 
noce moscata
parmigiano grattugiato
Cuocere le patate in abbondate acqua salata (sceglietela della stessa dimensione così cuoceranno tutte allo stesso tempo).
Pelatele e ancora calde passatele allo schiacciapatate. Aggiungete, se necessario, un po' di sale. Impastate con la farina e le uova fino ad avere un composto compatto. Questa volta ho messo tutto nella planetaria e ho impastato con la foglia ma sul piano di marmo è un attimo.
Cuocere gli spinaci con pochissima acqua salata, scolarli bene, tritarli e passarli in padella con 50 gr. di burro.  Profumare con una grattata di noce moscata.
Su un canovaccio da cucina ben infarinato stendere la metà del composto a mezzo cm. (io ne ho fatto uno solo ed è venuto 35 cm per 25 circa (mi sono regolata con la lunghezza della mia pentola ovale), riempirlo con metà degli spinaci, cospargere con un paio di cucchiai di parmigiano e arrotolarlo e dentro al canovaccio. Chiudere le estremità a caramella con lo spago da cucina. Ripetere l'operazione col resto dell'impasto e degli spinaci. Immergere il rotolo nell'acqua in leggera ebollizione salata. 
Cuocere per 15'. Tirare fuori dalla pentola e lasciare raffreddare prima di aprire il canovaccio e tagliare a fette spesse 1 cm.
Imburrare una pirofila e disporre le fette leggermente accavallate. Irrorare col burro fuso (100 gr. basteranno) insieme alla salvia fresca tritata e cospargere con parmigiano grattugiato. Gratinare in forno 15' a 200°, negli ultimi 5' accendere il grill.
Se lo volete più ricco potete aggiungere al ripieno del prosciutto cotto a fette sottili  e del formaggio morbido tritato (che fonderà in cottura).



1 commento:

  1. Una ricetta bellissima!!!! Già nei preferiti!!!!

    RispondiElimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!