lunedì 12 settembre 2011

cassatelle con ribes rossi

Dopo una settimana di dieta strettissima (niente pane, pasta, zucchero, bibite gassate e alcolici) una piccola monelleria. Ho comprato un cestino di ribes e la ricotta con l'idea di un cheese cake e invece mi è venuta voglia di preparare un dolce tipico del trapanese (mi scuso fin d'ora con i trapanesi se la ricetta non è proprio quella della tradizione ma è la ricetta della mia mamma da decenni ed è quella che ho sempre eseguito....)
Alla crema di ricotta ho aggiunto pezzetti di cioccolato (che non tutti mettono) e ho trovato magnifico l'abbinamento (casuale) al ribes rosso il cui sapore asprino contrasta magnificamente il dolce della ricotta e la presenza insostituibile dello strutto.
Eccole:

Preparare per prima cosa la crema di ricotta:
300 gr. di ricotta di pecora
90 gr. di zucchero (a me piace poco dolce)
pezzetti di cioccolato a piacere
Lasciare scolare bene un paio d'ore la ricotta fino a quando ha perso tutta l'acqua. Mescolarla allo zucchero e lasciarla riposare ancora  un paio d'ore fino a quando lo zucchero si è sciolto completamente. Per setacciarla (perchè io la crema di ricotta la setaccio mentre c'è chi la frulla...) ho usato uno chinois a maglie fitte. Quando ne faccio in quantità uso invece il setaccio tondo col bordo di legno che chiamiamo "crivu" (cose antiche...).
Poi aggiungere il cioccolato. 
La quantità dipende da... quanto vi piace ;)



Per la pasta:

250 gr. di farina 
75 gr. di strutto
un pizzico di sale
marsala e acqua in parti uguali q.b.
Impastare farina, strutto e sale aggiungendo il vino e l'acqua fino ad ottenere un impasto di consistenza simile alla frolla.
Stendere la pasta molto sottile su un piano infarinato e tagliarla in tondi da cm.10 di diametro. Riempirli con un po' di crema (io ho usato il sac à poche) e sigillare bene i bordi. Se trovate l'aggeggino di plastica con i bordi festonati che ho usato io il lavoro sarà più facile perchè quando chiudete le due metà i bordi si sigillano automaticamente, al limite bagnate con un po' d'acqua tutto intorno.
Friggere in olio di semi ben caldo e servire appena tiepide con ribes al naturale a cui ho aggiunto solo una spolverata di zucchero semolato (rilasciano un meraviglioso sughino....)
Con queste dosi ne sono venute 20.

7 commenti:

  1. ...direi una bella monelleria!!!
    ma solo questa, poi di nuovo a dieta!!!
    ;) ciao loredana

    RispondiElimina
  2. wow, ma hai fatto benissimo a concederti questa delizia!! ciaooooooooooo

    RispondiElimina
  3. http://www.prezzemolino.com/ partecipa al contest per vincere una caraffa filtrante

    RispondiElimina
  4. Niente paura....la dieta è salva!! Ieri sera ho cenato con un piatto di fagiolini lessi sconditi =(
    @Prezzemolino partecipo con piacere al tuo contest, spero in settimana preparare una pasta che volevo postare da tempo ;)

    RispondiElimina
  5. Come ti dicevo su Facebook, queste cassatelle coi ribes sono strepitose *O*!

    RispondiElimina
  6. che golosità!!! scopro solo ora il tuo blog, ma viste le delizie che prepari passerò molto più spesso!!! ;)

    RispondiElimina
  7. La tua ricetta è uguale a quella di mia nonna, sposata con un Trapanese doc...al posto delle gocce di cioccolato io ho messo buccia d'arancia, con la ricotta poco dolce (anche io la amo così) ci siamo leccati le dita... la tua ricetta so già che è da urlo...ma la foto? Grido più forte!!
    un abbraccio mia cara

    RispondiElimina

Lasciate pure un commento, un consiglio, una critica....qualunque cosa possa aiutarmi a migliorare!